Ordinary life?

Il dramma di essere una persona totalmente disorganizzata e soggetta a panico da disorganizzazione (so che è leggermente paradossale) è quello di riuscire a circondarsi esclusivamente di persone peggio che disorganizzate, delle vere frane nel stabilire percorsi, raggiungere posti, trovare cose, rispettare orari.
Il livello di ritardo mentale dei miei amici si ramifica in varie categorie.
1) I ritardatari a prescindere. Qualunque cosa si intenda fare, meglio dire loro un orario che anticipi di gran lunga quello reale (il mio amico V è talmente rincoglionito che ci casca sempre, è un po’ più difficile per Gio, che oltre che ad essere una cazzo di ritardataria cronica credo faccia proprio apposta, quando si sente il fiato sul collo, a fare di tutto meno che prepararsi in tempo).
2) I poveri esseri senza senso dell’orientamento. Ovunque vogliate andare, loro devono dirvi che non ci sanno arrivare per un motivo o per l’altro e quindi dovete trovare un punto d’incontro abbastanza riconoscibile e che soprattutto sia contenuto nella loro memoria a chilometraggio limitato. E Marti ne è il perfetto emblema.
3) Gli ansiosi. Tipo me, però amplificati. Cercano in tutti i modi di mettere d’accordo tutti, di trovare passaggi per chiunque e per fare questo inondano coloro che hanno un’apparenza di calma (tipo me) di sms lunghi e sconnessi (Deb, se stai leggendo, ti voglio bene!).
4) Quelli che non rispondono al telefono. Se non dieci minuti prima dell’incontro. Tu puoi stare tutto il giorno a chiamarli, a farti prendere da crisi di panico per il futuro della vostra vita insieme, e loro staranno probabilmente dormendo, lasciando il silenzioso al telefono ben consapevoli del fatto che tu li stai cercando da ore. A e V, insomma, che sostanzialmente sarebbero fatti l’uno per l’altra in certi casi, ma secondo me rischierebbero di non trovarsi mai per problemi di telecomunicazione.
5) Chi si fa corteggiare. Tipo che fino all’ultimo non ti dicono se ci saranno o no perchè hanno altro da fare (che in realtà non è nulla, ma vogliono farti capire che TU sei esclusivamente una scelta LORO). 

Insomma, so che la maggior parte dei miei amici sono dei gran simpaticoni in proposito. Proprio tutti in realtà.
Chissà se stasera riusciremo ad organizzarci in maniera decente per fare qualcosa? (Fortunatamente non saranno tutti presenti altrimenti avrei dovuto radunare una task force).

Annunci

3 pensieri riguardo “Ordinary life?

    1. BEATA TE! Almeno magari riesci a coordinare le tue attività, e magari riesci anche a farci stare qualche secondo per pensare alle cose vitali tipo respirare 😉
      Grazie di essere passata!

      1. Grazie a te!!! Sì respiro ma talvolta per troppa ansia di organizzare, perchè se non riesco a fare tutto mi prendi la confusione! Ci vorrebbe una via di mezzo!

I commenti sono chiusi.